C.S.A.P.R.

La Scuola

La scuola ha ottenuto la certificazione di qualità UNI EN ISO 9001:2008

certificazione csq  IQNet

:::::::::::::::::::::::::

La Scuola di Specializzazione è riconosciuta dal M.I.U.R. ex M.U.R.S.T. (D.M. 29.09.94 - D.M. del 25.05.01)

Presidente:
dott.ssa Daniela Tortorelli

Direttore:
dott. Gianmarco Manfrida

Link rapidi

EFTA-TIC

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA FAMILIARE E RELAZIONALE

 

Download documenti


Il Corso di specializzazione abilita all'esercizio della Psicoterapia in base al riconoscimento ministeriale ottenuto dalla Scuola, con D.M. del Ministero dell'Universita' e della Ricerca Scientifica e Tecnologica del 29/09/94, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 246 del 20/10/94 e il nuovo riconoscimento con D.M. del 25/05/01 - Gazzetta Ufficiale n. 160 del 12/07/01. Ai sensi della legge n. 4732 del 3/11/2000, il titolo di Specializzazione in Psicoterapia è riconosciuto come equipollente al diploma rilasciato dalle scuole di specializzazione universitaria e quindi si intende valido ai fini dell’inquadramento nei posti organici di  psicologo nel S.S.N.

Programma del corso


Il programma del Corso, conforme alle direttive ministeriali (D.M. 11/12/98, G.U. n. 37 del 15/2/99), prevede un numero complessivo di 2000 ore svolte nell’arco di quattro anni.

Ciascun anno si compone di 500 ore cosi articolate:

Training specifico di 250-300 ore, (affidato a docenti interni) che comprende materie di insegnamento teorico/pratico riguardante l’approccio sistemicorelazionale (150 ore), seminari teorico-clinici (50 ore) condotti da docenti interni ed esterni ed un modulo di approfondimento testi (50 ore al primo anno poi 100 ore) che prevede un lavoro approfondito, individuale e di gruppo, supervisionato da tutor, su testi fondamentali dell’approccio relazionale.

Modulo teorico di 150-100 ore: lezioni teoriche (150 ore al primo anno, poi 100 ore), che comprendono nel primo biennio materie di insegnamento quali Psicologia Generale, Psicologia dello Sviluppo, Psicopatologia e Psicodiagnostica Clinica; nel secondo biennio alcuni dei principali modelli di intervento psicoterapeutico.

Tirocinio di 100 ore annue: viene svolto presso servizi socio-sanitari pubblici o privati convenzionati. Il tirocinio permette all’allievo, guidato da un tutor, di acquisire conoscenze diagnostiche su un’ampia gamma di situazioni psicopatologiche ma anche di entrare in contatto con il problema dell’urgenza psichiatrica e degli interventi sulla crisi. Il tirocinio si intende svolto presso il servizio di appartenenza per tutti coloro che svolgano un lavoro stabile presso strutture pubbliche o del privato sociale accreditate attive nel settore dell’assistenza psicologica, psichiatrica e psicoterapeutica, previo parere favorevole della Commissione Ministeriale.

Il corso si svolge in piccoli gruppi, formati da un numero massimo di 10 allievi.

.:. COMPLETAMENTO DELLA FORMAZIONE CLINICA .:.
(100 - 200 ore)
Se il Comitato Didattico di Sede lo ritiene necessario, le attività previste per il quarto anno sono prolungabili in tutto o in parte per un quinto anno di frequenza dedicato in particolare alla supervisione indiretta. 

[torna su]

Criteri di ammissione e di valutazione


a) Criteri di ammissione alla scuola.

Accedono al Corso di Specializzazione coloro che possiedono una Laurea in Psicologia e/o Medicina. E’ richiesta l’iscrizione all’Ordine degli Psicologi o dei Medici. Possono essere ammessi con riserva candidati che sostengano l’Esame di Stato nella prima sessione utile dall’inizio della formazione. E’ necessario comunque iscriversi al proprio Albo professionale entro un mese dal conseguimento dell’abilitazione.
L’aspirante allievo dovrà presentare la scheda di richiesta formazione debitamente compilata e firmata, allegando una copia del certificato di Laurea, un certificato di iscrizione all’Albo o impegno a sostenere l’Esame di Stato alla prima sessione utile ed un curriculum formativo - professionale.
La selezione prevede un colloquio preliminare (che prevede un costo di € 50), mirato ad approfondire e valutare la formazione professionale e culturale di base, la motivazione e le aspettative del candidato.

b) Sistemi di valutazione intermedia.
Sono previste valutazioni a due livelli nel corso del training:
-  la prima al termine del primo anno che è ancora di formazione pre-terapeutica: il Comitato didattico di Sede esprime un giudizio di idoneità dell’allievo ad accedere alla fase successiva, quella più propriamente clinica, escludendo gli allievi le cui domande, le cui motivazioni ed il cui equilibrio personale non siano ritenuti tali da assicurare una piena riuscita del progetto formativo;
-  la seconda al termine del terzo anno, in coincidenza del passaggio dalla fase di supervisione diretta alla supervisione indiretta. I didatti possono definire, tenendo conto del lavoro già svolto e dell’esperienza clinica dell’allievo, il momento in cui è possibile iniziare la supervisione indiretta: coloro che si ritenga debbano compiere un ulteriore ciclo di supervisione diretta vengono aggregati temporaneamente ai gruppi operanti in questa fase.


c) Sistemi di valutazione finale.
All’esame finale vengono ammessi gli allievi che, a giudizio dei didatti che ne hanno seguito la formazione, abbiano svolto con impegno e profitto adeguato tutto il programma formativo. In caso contrario può essere suggerito un supplemento di attività formativa. I didatti che hanno seguito l’allievo scrivono una relazione che contiene un giudizio valutativo sul processo formativo compiuto.
L’esame finale prevede:
- due brevi tesi teorico-cliniche elaborate dal candidato su due delle terapie condotte sotto la supervisione (diretta e indiretta) durante l’iter formativo;
- la presentazione di un video relativo ad una terapia seguita dal candidato.
La Commissione d’esame è costituita da cinque didatti appartenenti a sedi diverse, di cui solo uno può aver seguito il candidato nel training. La Commissione esprime un giudizio di idoneità o di non idoneità. Nel primo caso il candidato riceve il Diploma di Specializzazione; nel secondo, l’esame può essere ripetuto dopo un anno. Il candidato che riceve giudizio di idoneità ed diploma finale può ottenere, ai sensi delle disposizioni ministeriali (art. 3, L.N. 56/89), l’iscrizione all’elenco degli psicoterapeuti.

[torna su]

Costi


COSTI RELATIVI ALL’ANNO 2014/2015:

•    QUOTA D’ISCRIZIONE. E’ la quota associativa al Centro Studi di Terapia Familiare e Relazionale di Roma ed è così articolata: una quota annuale di € 150 da versare entro e non oltre il 31 dicembre di ogni anno; una quota una tantum di € 60 da versare soltanto una volta durante il Corso. Il pagamento di queste quote comprende l’abbonamento alla Rivista “Ecologia della Mente” e permette di usufruire di sconti e riduzioni relativi ai seminari e alle proposte didattiche promosse dal Centro Studi di Roma.

•    QUOTA ASSICURATIVA. Prevede il pagamento obbligatorio per ciascun allievo di una polizza di responsabilità civile e infortuni, che copre sia tutte le attività didattiche relative al Corso di formazione che quelle di tirocinio presso i servizi esterni. La polizza è soggetta annualmente a variazioni legate a modifiche del premio assicurativo e a cambiamenti del numero di allievi che frequentano i Corsi promossi dal Centro. La quota relativa all’anno 2014/2015 si aggirerà intorno a € 45.

•    QUOTA DI FREQUENZA. Le quote mensili di frequenza al Corso sono di € 450 da rivalutarsi annualmente alla stregua degli indici ISTAT, e sono esenti IVA (art. 10, comma 1, DPR 633/72).
Il pagamento dovrà essere effettuato in rate bimestrali entro e non oltre la fine dei mesi di Novembre, Gennaio, Marzo, Maggio, Settembre presso la Segreteria del Centro. Il costo totale annuo di € 4500 si riferisce a 10 mesi (settembre/giugno), poiché le attività didattiche vengono sospese nei mesi di luglio e agosto.

La quota comprende la partecipazione ai seminari, alle lezioni teoriche e a tutte le attività che fanno parte del programma formativo.
Non è richiesta la terapia personale.


VOUCHER FORMATIVI


voucher

  I CORSI POSSONO ESSERE FINANZIATI

  CON VOUCHER FORMATIVI

per ulteriori informazioni rivolgersi alla propria Provincia di appartenenza, Settore Formazione



ALTRI CORSI